Digitale e disabili

Digitale e disabili è, secondo noi, un binomio inscindibile. Infatti nella nostra società dovrebbe essere prioritario un accesso equo alle tecnologie da parte di tutti i cittadini, ma ancor più da parte di tutti coloro che presentano problemi di disabilità e che  possono giovarsi di prodotti, servizi e applicazioni tecnologiche per compensare problemi anche gravi di tipo motorio e sensoriale, per raggiungere una maggiore autonomia, per lavorare e per studiare.

Siamo infatti convinti che ausili e tecnologie assistive possono assumere un ruolo determinante nel miglioramento della qualità della vita di persone con disabilità, nonché nella cura e nella riabilitazione di chi ha una disabilità temporanea, anche conseguenza di una malattia. Se ben utilizzati gli strumenti tecnologici possono diventare amplificatori delle capacità sia comunicative sia sensoriali. Digitale e disabili possono interagire per raggiungere un maggior benessere. Purtroppo ancora oggi questa evidente qualità della tecnologia non è conosciuta oppure viene sottovalutata.

Piemonte Digitale,  avendo l’obiettivo di rendere fruibile e accessibile a tutti ogni innovazione tecnologica, darà il proprio contributo per rendere il mondo digitale maggiormente inclusivo,  dandosi come linee guida i cinque fattori ricavati  dal documento  programmatico  E-learning  verso  l’inclusione  sociale redatto dalla  Commissione Europea:

  1. soluzioni sociali per problemi sociali, combattere  il  digital  divide analizzando le cause sociali di esclusione;
  2. comunità e  consapevolezza:  le  comunità  di gruppi svantaggiati devono essere incentivate a utilizzare Internet per  avere  visibilità  e occasione  di  comunicazione  e interazione;
  3. verso un  PC  trasparente: si devono semplificare le tecnologie per renderle intuitive, anche utilizzando interfacce più amichevoli;
  4. metodologia di  risoluzione  dei  problemi: i  contenuti  strutturali  mirati all’acquisizione  di  conoscenze  devono convertirsi  in  percorsi  volti all’acquisizione di competenze trasversali e  di problem solving;
  5. internet per  tutti:  occorre  promuovere l’accessibilità  dei  siti  web  e  dei  contenuti digitali in generale.

 

Piemonte Digitale, opererà in questo settore nelle seguenti modalità:

  • sarà collettore, in modo continuativo, di tutte le buone pratiche esistenti, per farle maggiormente conoscere ai potenziali utilizzatori;
  • con un’attività di ricerca proverà a far emergere problemi e inefficienze;
  • agevolerà il dialogo tra i diversi attori del settore;
  • intraprenderà azioni cooperanti per risolvere gli eventuali problemi sensibilizzando Istituzioni, Associazioni ed Enti pubblici.